arrow-apolloBACK TO HOME

In arte Agnese

Nel lontano Autunno 1994, tra i colli toscani, Agnese comincia a far sentire la sua voce distinguendosi per altezza vocale e intensità, rispetto a tutti gli altri… bebé.

Essendo uno scorpione e non potendo spiccare per simpatia, decide di scrivere canzoni. A 7 anni ottenuta l’approvazione di Suor Elsie, prende coraggio e comincia a studiare chitarra canto e pianoforte, scrivendo a quella stessa età il suo primo singolo “Brivido d’Amore”, che risulta però un totale flop, secondo stimati critici, i suoi fratelli.

Agnese decide quindi di allargare la sua fan base, istituendo a soli 15 anni la sua rock band Note Pollution di cui è frontwoman, riscuotendo un discreto successo. È in questo periodo che si lascia ispirare da artisti come Janis Joplin, Led Zeppelin, Queen, ma anche Ella Fitzgerald, Aretha Franklin, Nina Simone, Amy Winehouse.

Nel 2013 entra a far parte sempre come frontwoman, del gruppo blues/jazz Laid Back ed è solista, negli stessi anni, del coro gospel i Servi Della Gioia. Nel 2015 inizia la collaborazione con la Platinum Studio, partecipa a diversi concorsi, ne vince alcuni, fino ad arrivare tra i 60 finalisti di Sanremo Giovani nel 2016, con il suo brano “Unda”.

Si trasferisce a Torino dove si laurea in psicologia, entrando a far parte della scena musicale urban/hiphop, elettronica e it-pop della città ed esibendosi in molti locali. È proprio qui che si rende conto di non amare le etichette e le convenzioni, né della musica né della vita, ma che preferisce sperimentare sfruttando le contaminazioni musicali di cui ormai è carica.

Dall’incontro con Apollo Records nasce In arte Agnese.

Il suo singolo d’esordio è “CocaCola e YouPorn” (suor Elsie la perdonerà).